Consulta le classifiche calcio free

Home / Ciclismo

BMC alla Cicli Mattio

Lo squadrone a Piasco

Per l’Open Days 2011 in occasione della partenza del Gran Piemonte

 

PIASCO – Open Days 2011 straordinario per la cicli Mattio di Piasco. L’evento, organizzato da qualche anno dall’azienda piaschese per presentare le principali novità della stagione, è stato tenuto a battesimo dalla squadra della Bmc al completo prima della partenza del Gran Piemonte di giovedì 13 ottobre
Alessandro Ballan e Greg Van Avermaet, con i compagni di squadra ed i diesse John Lelangue e Fabio Baldato, hanno trasformato il punto vendita del rivenditore ufficiale del celebre marchio svizzero di biciclette nel quartier generale pre-gara della squadra.
Corridori e tecnici della Bmc hanno visitato con interesse il negozio in via Donatori di Sangue insieme a centinaia di appassionati di ciclismo accorsi a Piasco in occasione dell’avvio del Gran Piemonte 2011.
L’Open Days è proseguito con grande successo sabato 15 e domenica 16 ottobre offrendo a centinaia di appassionati di ciclismo la possibilità di testare le biciclette e gli accessori più prestigiosi del momento.
In aggiunta al marchio Bmc la Cicli Mattio ha messo a disposizione del pubblico una settantina fra specialissime da strada e mtb dei marchi Cannondale, Pinarello e De Rosa oltre agli accessori Garmin che arricchiscono di una notevole mole di informazioni e tecnologia le pedalate.
La visita della Bmc Racing Team (formazione statunitense con sponsor svizzero) alla cicli Mattio è l’occasione ideale per conoscere un po’ più da vicino un team professionistico, formatosi appena un paio di anni fa, che ha bruciato le tappe in modo clamoroso vincendo nel 2011 il Tour de France e diverse classiche e preparandosi, con gli innesti di Philippe Gilbert e Thor Hushovd, a divenire lo squadrone professionistico per eccellenza nel 2012.
Con il diesse Fabio Baldato non possiamo non parlare del grande successo nel Tour de France di Cadel Evans e del suo prematuro abbandono delle corse in quest’autunno 2011.
«Cadel è un atleta generoso che vuole sempre presentarsi alle gare per puntare al successo – esordisce Baldato - ha preferito staccare la spina un po’ prima, quest’anno, per recuperare, soprattutto, le grandi energie mentali spese in una stagione intensissima.
Non crediate, però, che sia già in vacanza in qualche meta esotica. In questi giorni Cadel ha provato e riprovato il percorso del Giro di Lombardia che si corre vicino a casa sua nel Canton Ticino per dare suggerimenti e consigli giusti ai compagni di squadra. Sabato sarà sicuramente con noi per galvanizzare con il suo carisma tutta la squadra».
Al progetto Bmc, Cadel, del resto, crede fortemente, visto che ha firmato per il team svizzero fino al 2015.
Greg Van Avermaet con le recenti vittorie al Giro di Vallonia ed alla Parigi – Tours è l’uomo del momento, la rivelazione della stagione e tra i corridori più attesi sia nel Gran Piemonte (chiuso poi al 2° posto) che nel Giro di Lombardia.
«Greg è un ragazzo con delle doti fisiche eccezionali – conferma Baldato – è arrivato al ciclismo tardi (16-17 anni), di conseguenza è ancora un po’ inesperto dal punto di vista tattico. Mi ha stupito, oltre che per le doti fisiche, anche per la grande padronanza del mezzo, dote alquanto rara in chi arriva al ciclismo tardi. Ha appena compiuto 26 anni ed il futuro delle classiche è suo».
Da Alessandro Ballan, campione del mondo a Varese nel 2008, raccogliamo quello che sarà il canovaccio del Gran Piemonte 2011.
«E’ una corsa con una fase centrale tormentata con diversi saliscendi (nella Langa) dove è molto probabile nasca una fuga importante lontana dal traguardo – ha esordito Ballan -
In questo finale di stagione, infatti, non vedo squadre in grado di controllare per tutto il giorno la corsa. Per quanto mi riguarda, in primis, cercherò di dare una mano a Greg ed agli altri ragazzi della squadra, se poi verrà qualcosa anche per me meglio. Purtroppo un brutto incidente occorsomi al Giro di Polonia nel mese di agosto mi ha costretto ad un lungo periodo di riposo forzato pregiudicandomi questo finale di stagione.
Ho un contratto con la Bmc sino al 2013, quindi sono tranquillo – conclude l’ex campione del mondo - cercherò di rifarmi fin dalla primavera 2012. Con gli arrivi di Gilbert, Hushovd e Pinotti, ci sarà da divertirsi e (lavorare) parecchio».
beppe olivero

© Copyright 2016 SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Via Parrà, 9 - Saluzzo - P.Iva/Cf. 01893690048 - Registro Imprese di CN n. 01893690048 - Rea n.CN-142932