Consulta le classifiche calcio free

Home / Atletica

Tontodonati in marcia

Verso la Coppa del Mondo

Il marciatore allenato da Sandro Damilano si è aggiudicato il titolo di atleta piemontese 2011 e ha appena stabilito il suo personale sui 20 km.

 

Federico Tontodonati, torinese classe 1989, è alla quarta stagione sotto la guida di Mister Sandro Damilano. Il marciatore azzurro si è aggiudicato il titolo di atleta piemontese dell’anno grazie al suo esploit nel 2011, preludio alla stagione olimpica appena incominciata. Domenica scorsa a Lugano ha migliorato il suo record personale (sui 20 km.) di 4 minuti, entrando a pieno titolo nei candidati olimpici sulla 20 e sulla 50 km.
Allora Federico, ti sei migliorato di 4 minuti in una volta sola, passando da 1h26’ ad 1h22’, un exploit sensazionale. Puntavi alla 50 km. ed ora ti ritrovi con il terzo tempo italiano sulla 20 km (in attesa che Rubino faccia il suo esordio). Inoltre hai messo a segno il minimo olimpico B, a soli 15” seconidi da quello A: un avvio con il botto…
«La preparazione sta procedendo molto bene, come testimonia la gara record di domenica. Sapevo di essere molto in forma, però sto preparando la 50 km., quindi non credevo di essere così veloce anche sulla distanza più breve. A Lugano c’erano le condizioni ideali e ne è uscito fuori un ottimo tempo».
Dopo una stagione brillante come quella del 2011 anche la Fidal Piemonte si è ricordata di te…
«Sì, e la cosa mi ha fatto estremamente piacere. Sono stato premiato per la vittoria dei campionati italiani della 50 km di marcia di ottobre, ma sono state ricordati (in occasione della premiazione) anche il meeting di Podebrady, gli Europei di Ostrava, le Universiadi di Shenzhen, il secondo posto ai Campionati italiani assoluti sulla 10 km. di Torino e la vittoria del titolo individuale promesse di Bressanone».
Insomma, il premio è arrivato non tanto per una gara quanto per la costanza dei tuoi ottimi rendimenti nella passata stagione
«E’ stata una bella annata, dove sono cresciuto molto. Vorrei ringraziare la Fidal Piemonte per il riconoscimento, inaspettato, conferitomi. In particolare il presidente Maurizio Damilano, che a più riprese ha ricordato come l’ultimo marciatore piemontese tesserato per una squadra della regione a vincere un titolo italiano assoluto fosse stato lui (Civallero e Rigaudo hanno vinto titoli italiani, ma per squadre militari). I suoi complimenti e questa sua associazione sono stati per me un vero riconoscimento. Un grazie anche al mio tecnico Sandro Damilano».
Nel frattempo prosegui i tuoi allenamenti in vista della Coppa del Mondo.. e poi speriamo di vederti all’appuntamento olimpico, London is calling…
«L’obiettivo centrale della mia stagione è la 50 km di Coppa del Mondo che si terrà il 13 maggio a Saransk, in Russia. Con il mio tecnico Sandro Damilano sto lavorando in vista di questo appuntamento, dove mi giocherò le possibilità di ottenere il pass olimpico per la 50 km.».
Insomma, non ci resta che farti un grande in bocca al lupo…
«Grazie e crepi il lupo!».
carlo alberto de casa

© Copyright 2016 SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Via Parrà, 9 - Saluzzo - P.Iva/Cf. 01893690048 - Registro Imprese di CN n. 01893690048 - Rea n.CN-142932