Consulta le classifiche calcio free

Home / Atletica

Rigaudo in Provincia

Dopo il 4° posto ai Mondiali

La marciatrice allenata da Sandro Damilano ricevuta dalla Gancia

 

CUNEO - L’atleta cuneese Elisa Rigaudo, di ritorno dai Mondiali di atletica di Daegu, in Corea del Sud, dove ha ottenuto il 4° posto nella 20 chilometri di marcia, è stata ricevuta in Provincia martedì 13 settembre dal presidente Gianna Gancia e dalla Giunta.
«Un omaggio doveroso e cordiale – ha detto il presidente Gancia – ad una donna e ad un’atleta che, tornata ad allenarsi da pochi mesi dopo un periodo di sosta forzata dovuta alla gravidanza, ha ottenuto il suo miglior piazzamento in un mondiale. Noi vediamo in lei un esempio di impegno, tenacia e laboriosità che ci rappresenta tutti come  cuneesi abituati a lavoro e sacrifici che portano a risultati importanti e duraturi in molti settori e, come vediamo, anche nello sport».
L’atleta nata a a Cuneo nel 1980 è riuscita, con il tempo di 1h30′44″, a piazzarsi dietro la russa Olga Kaniskina, giunta al 1° posto, la cinese Hong Liu, vincitrice della medaglia d’argento e Anisya Kirdyapkina, connazionale della Kaniskina, arrivata 3°.
Per la Rigaudo, allenata da Sandro Damilano, si tratta del miglior tempo annuale, traguardo giunto proprio nell’ambito di una manifestazione di così alto prestigio internazionale. Il raggiungimento di questo obiettivo l’ha particolarmente soddisfatta, nonostante l’assenza di medaglie. «È il primo Mondiale di quella che considero la mia seconda carriera – ha precisato la Rigaudo – e questo quarto posto va benissimo. Con questo caldo e con il poco allenamento fatto a seguito della gravidanza ho corso più con la testa che con le gambe, gestendo bene la fatica. Non ho rammarichi, ho provato a tenere le tre in testa ma non hanno mollato mai».
Elisa Rigaudo, iniziata alla marcia con il suo primo allenatore Mario Bianco, passa nel 2000 sotto la guida di Sandro Damilano. Vince il titolo europeo under 23 sui 20 Km ad Amsterdam nel 2001 ma, già nella categoria juniores, si era distinta nei mondiali di Annecy ’98 e poi agli europei giovanili di Riga. Nel 2003 si arruola nelle Fiamme Gialle. I suoi migliori risultati arrivano però più tardi, nel 2006, con il bronzo continentale a Goteborg e, nel 2008, la medaglia di bronzo nella 20 km. olimpica di Pechino 2008 sotto una pioggia incessante. Nel 2009 fallisce l’appuntamento ai Mondiali di Berlino giungendo stremata al traguardo e conquistando la 9° piazza. Dopo essere diventata mamma a fine 2010 riprende gli allenamenti. Il 22 maggio 2011 a Olhao (POR) rientra alle competizioni e ottiene il terzo posto in Coppa Europa. Ha 15 presenze in nazionale.

© Copyright 2016 SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Via Parrà, 9 - Saluzzo - P.Iva/Cf. 01893690048 - Registro Imprese di CN n. 01893690048 - Rea n.CN-142932